Pagine : (2) [1] 2   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll


 
John Deere
Inviato il: Sabato, 05-Apr-2014, 17:06
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 238
Utente Nr: 2547
Iscritto il: 02-Gen-2014



ENCICLOPEDIA DELLE ARMI DI TEX


LE ARMI PRINCIPALI:

- Revolver Colt Single Action Army (S.A.A.) cal.45

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



Due Colt S.A.A. calibro 45, maneggiate con ugual destrezza (Tex è ambidestro), che utilizza nei duelli e negli scontri a fuoco ravvicinati.

L’ARMA
La Colt Single Action Army calibro 45 (Colt S.A.A.) è un tipo di rivoltella a sei colpi prodotta per la prima volta negli U.S.A. nel 1873.
Questo revolver ha una struttura estremamente semplice e robusta: il castello è chiuso (contrariamente ai precedenti modelli Colt ad avancarica del tamburo e ai modelli detti "di transizione") e la canna, che può avere varie lunghezze, è avvitata su di esso.
A lato della medesima vi è in tutti gli esemplari, tranne quelli a canna cortissima (piuttosto rari), un eiettore a bacchetta caricato da una molla, che permette l'espulsione dei bossoli uno ad uno attraverso una fresatura praticata posteriormente nello scudo di rinculo e chiusa da uno sportello a molla.
Allo stesso modo avviene il caricamento che, per evidenti ragioni, non può essere troppo veloce. Il funzionamento è ad "azione singola" (single action) ovvero per fare fuoco occorre prima alzare il cane (dotato di percussore integrato): il grilletto infatti consente soltanto l'abbattimento di questo ma non il suo armamento.
Gli organi di mira consistono in una semplice fresatura allungata, ricavata posteriormente sulla bindella del telaio sopra al tamburo, ed un mirino a lamina, fissato sulla canna in prossimità della volata.
Il peso dell'arma (scarica) varia, a seconda del calibro e della lunghezza della canna, approssimativamente tra 1 e 1,5 chilogrammi.

LA STORIA
La Colt Single Action derivò dai precedenti modelli ad avancarica e telaio aperto (per esempio la Colt Navy) e d il progetto fu curato da William Mason (ingegnere capo della Colt) negli anni 1871 - 1872 (come risulta dalle date dei brevetti impresse sul telaio). Fu denominata dalla Casa costruttrice "Modello P" (e, più colloquialmente, "Army Strap Pistol" per la presenza della bindella - strap - superiore che chiudeva il telaio) ma fu chiamata ufficialmente "Army" dopo la sua adozione da parte dell'esercito americano avvenuta nel 1873 (da cui anche il nome "Colt 1873"). I primi modelli furono prodotti con canna di 7,5 pollici (19 cm), l'incastellatura in acciaio cementato e con le caratteristiche venature leggermente colorate, il tamburo brunito nel tipico "blu Colt", così come la canna e il telaio del calcio. Le guancette di quest'ultimo erano in un unico pezzo in legno verniciato o lucidato ad olio.
Il calibro era il .45 Colt, nato insieme alla pistola, che ne fece per qualche tempo il revolver più potente sul mercato. Presto si provvide però all'introduzione di altri calibri per andare incontro anche alle esigenze del mercato civile. Pare che la S.A.A. sia stata, insieme alla carabina Winchester a leva, l'arma prodotta nel maggior numero di calibri (più di trenta) in tutta la storia delle armi da fuoco[1] (nel calibro.45 prese il nome popolare di "Peacemaker" e nel.44-40 di "Frontier"). Anche la lunghezza della canna variò moltissimo ma i modelli standard la avevano, oltre alla già citata di 7,5 pollici (nel modello dell'esercito detto anche modello "Cavalleria"), di 5,5 (14 cm - Nel modello "Artiglieria") e di 4,75 (12 cm - Nel modello "civile"). Nel corso degli anni vennero apportate altre ma insignificanti modifiche come ad esempio le guancette del calcio divise in due parti, variazioni nel loro materiale (legno, guttaperca, bachelite, gomma dura, madreperla,corno, osso, avorio ecc.) e la vite di fermo dell'asse del tamburo spostata di lato. L'arma fu così popolare che divenne uno dei simboli della colonizzazione dell'ovest americano. Ne erano armati i Fuorilegge, gli Sceriffi, l'Esercito, i Rangers ed in generale tutti coloro che per varie ragioni si addentravano nei territori selvaggi degli Stati Uniti e che potevano permettersela, dato il costo di circa 15 dollari piuttosto alto per allora.

- Carabina Winchester mod. 1873


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


La carabina Winchester 1873, che adopera per colpire nemici e bersagli a grande distanza e all'occorrenza a mo' di clava.

L’ARMA
La Carabina Winchester a leva è un fucile a ripetizione manuale di fabbricazione statunitense, prodotto dalla Winchester Repeating Arms Company; in uso ai coloni americani in espansione verso l'occidente del continente, l'arma divenne, nell'immaginario culturale americano, come uno dei primi tramiti della costruzione della nazione, tanto da meritarsi l'appellativo di «Il fucile che conquistò il West». Il modello 1873, la carabina di Tex, dal modello 1866 riprende la meccanica, la linea estetica e il funzionamento ma fu realizzata con alcuni accorgimenti che la resero più efficiente, affidabile e robusta. La più importante delle migliorie apportate fu la realizzazione della bascula in acciaio e non più in ottone come accadeva per il '66 (detto per il suo colore "Yellow Boy") in modo da renderla più robusta, resistente all'usura e agli urti. Venne poi anche aggiunto uno sportellino scorrevole sopra la bascula, il “Dust cover”, che serviva a chiudere la finestra d'espulsione dei bossoli quando il fucile non veniva utilizzato in modo da evitare che polvere, sabbia o altri corpi estranei penetrassero nel meccanismo compromettendo il funzionamento della carabina. Il Dust cover doveva essere chiuso a mano una volta terminato l'utilizzo dell'arma mentre poteva essere aperto automaticamente semplicemente azionando la leva del fucile. Altro miglioramento fu una speciale sicura dietro al grilletto, per evitare spari accidentali: consisteva in una piccola sporgenza metallica, disinserita meccanicamente con la pressione della leva una volta azionata e portata in posizione di completa chiusura. Del modello '73 sono state prodotte tre versioni: Carabina, Fucile e Moscetto.
La Carabina aveva una canna da 24 pollici (60,96 cm.), e a sezione circolare; calciolo dritto in ferro anch'esso con sportello per la bacchetta e tacca di mira a ritto e cursore.
L'arma fu talmente popolare durante gli anni della colonizzazione dell'Ovest americano che venne soprannominata "The gun that won the West" ovvero: "Il fucile che conquistò il West".


LA STORIA
Il suo progetto, studiato dal famoso costruttore d'armi Oliver Winchester, risale alla metà del 1800 e fu ispirato dal similare fucile Henry, della "Volcanic Arms Company". Ma quest'ultima arma aveva parecchi difetti: primo fra tutti il fucile, dotato di meccanismo a leva "dropping block" (a "otturatore cadente"), aveva una certa tendenza ad incepparsi, a causa del sistema non ancora perfettamente messo a punto, ma anche per il fatto che il serbatoio (che si riempiva dalla parte anteriore dopo aver compressa la molla necessaria a premere le cartucce contro la chiusura mobile posteriore) situato sotto la canna, aveva un'apertura inferiore, che serviva a vedere i colpi rimasti, ma che lasciava entrare la polvere e l'acqua facilmente; oltretutto, l'Henry non aveva un'astina guardamano, e quindi dopo un certo numero di colpi era impossibile da sorreggere, a causa dell'eccessivo surriscaldamento. Questi problemi furono risolti nel Winchester, grazie all'adozione di un guardamano in legno, all'abolizione della fessura del serbatoio, all'adozione di una finestrella di caricamento sul lato destro del fucile e all'adozione di cartucce a percussione centrale. Quest'ultima modifica sortì anche l'effetto di migliorare le prestazione dell'arma. Le cartucce calibro.44 usate nel fucile Henry, infatti, erano a percussione anulare e quindi, per loro stessa natura, piuttosto deboli. Le prime cartucce a percussione centrale usate nel Winchester furono le .44-40, nate insieme all'arma stessa.
La Winchester Repeating Arms Company produce ancora oggi le sue famose armi a leva, offrendo agli appassionati e collezionisti anche edizioni limitate e commemorative di queste armi.

LE ARMI SECONDARIE:

- Coltello Bowie


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Il Coltello Bowie è un pesante coltello statunitense che appare sporadicamente al cinturone di Tex.

L’ARMA

Il nome viene da James Bowie (1796-1836), pioniere e soldato negli USA del XVIII secolo che usava questa arma e che fu ucciso nella battaglia di Alamo. Il coltello è molto robusto, ha una lama enorme e molto larga che in alcuni esemplari supera i 20 cm ma può essere più corta. L'impugnatura è quasi sempre in corno, composto da due guancette laterali. L'arma è utile per molti usi, come coltello da caccia, per scuoiare e squartare l'animale, come coltello per tranciare rami sottili o corde, e come coltello da battaglia, ruolo per cui è ben costruito. Era molto diffuso, grazie ai suoi meriti di affidabilità e utilità, non solo tra pionieri ed esploratori ma anche tra i membri dell'esercito americano del XVIII e XIX secolo.
La caratteristica distintiva del Coltello Bowie è la foggia della lama: in acciaio robusto, massiccia e monofilare, presenta sul dorso non tagliente un contro-taglio ricurvo, molto pronunciato, che, nell'insieme, dà alla punta del coltello una forma ad uncino. In prossimità della guardia, la lama presenta un ricasso più o meno accentuato, ben visibile;
L'impugnatura, ad una mano, ha sviluppato, nel corso dei decenni, i più svariati forni menti. I modelli arcaici avevano spesso una piccola guardia a crociera ed un pomolo abbastanza pronunciato;
Il fodero era solitamente realizzato in cuoio e tale è rimasto nei più costosi esemplari moderni.

LA STORIA
La fama di selvaggio combattente di Jim Bowie (1796-1836) ed il mito del suo formidabile coltello da caccia nacquero nel 1827 a seguito della rissa, passata alla storia come la Sandbar Fight, che vide Bowie uscire malconcio vincitore dagli assalti di uomini armati di coltello e stocco nei pressi di Natchez (Mississippi). Tre anni dopo la rissa di Natchez (1830), Jim Bowie commissionò ad un armaiolo dell'Arkansas, James Black (1800-1872), la realizzazione di un coltello su suo preciso disegno, codificando il modello del Bowie Knife vero e proprio. È quasi certo, infatti, che al tempo dei fatti di Natchez Jim Bowie fosse armato di un coltello diverso, forse realizzato su disegno del fratello Rezin Bowie, forse commissionato sempre da Jim.
L'armaiolo Black realizzò per Bowie il coltello richiesto ma propose all'avventuriero anche un secondo prodotto: un'arma basata sempre sul modello di Bowie ma presentante un contro-taglio affilato e ricurvo in prossimità della punta. Fu questa seconda arma ad essere scelta da Bowie ed a divenire il prototipo del Bowie Knife poi passato ai posteri.
Bowie, ora armato del coltello fornito da Black, si portò in Texas e venne coinvolto in un altro scontro all'arma bianca, uccidendo tre sicari che erano stati ingaggiati per ucciderlo. Conseguentemente allo scontro, la fama di Bowie e del suo coltello crebbero ulteriormente. Jim Bowie morì cinque anni dopo nella Battaglia di Alamo ed assurse al rango di eroe nazionale texano. Del suo coltello si persero le tracce sino a che l'Historic Arkansas Museum acquistò da un collezionista texano un coltello recante l'incisione "Bowie No. 1" che le analisi scientifiche concorsero ad attribuire alla manifattura dell'armaiolo Black.

- Dinamite


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


La dinamite è usata a piene mani quando Tex si trova ad affrontare una moltitudine di avversari o per costruire sbarramenti improvvisati e distruggere ponti.

L’ARMA
Si tratta di un preparato, destinato a causare un'esplosione, considerato più sicuro (poiché più stabile) degli altri esplosivi in uso all'epoca della sua scoperta.

Al tempo era infatti in uso la nitroglicerina, inventata dal chimico italiano Ascanio Sobrero, nel 1847, un liquido molto sensibile alle scosse ed alle variazioni termiche, e la dinamite era in realtà un trattamento della pericolosissima nitroglicerina, che veniva miscelata con sostanze assorbenti e infiammabili a base di farina fossile, onde ottenerne un composto granulare stabile.

Nel tempo, però, si riscontrò un'elevata probabilità di rilascio della nitroglicerina, che riassumeva la forma liquida e ripresentava quindi i detti problemi di pericolosità, infatti se la dinamite veniva esposta a temperature basse la nitroglicerina fuoriusciva, dato che si dilatava con il freddo (come l'acqua) e, fuoriuscendo dai candelotti di dinamite, creava gravi problemi nel trasporto a causa di accidentali esplosioni, data la sua elevata sensibilità.

Presentatosi quindi questo problema, lo studio si volse alla ricerca di altri prodotti esplosivi più stabili.

Nel tempo, comunque, in cui la dinamite fu l'esplosivo migliore in commercio, il brevetto registrato da Nobel aumentò di valore e fu arricchito da una serie di brevetti minori.

LA STORIA
La dinamite è un esplosivo inventato da Alfred Nobel nel 1867.

- Arco Indiano


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


L'Arco Indiano è usato da Tex in rare occasioni, e nella maggior parte dei casi utilizzando frecce incendiarie.

L’ARMA
L'arco è un'arma da lancio. Utilizzato come arma da caccia e da battaglia soprattutto dalle popolazioni native del West. Utile anche abbinato a frecce incendiarie per appiccare il fuoco in edifici o postazioni nemiche.

LA STORIA
L'arco è presente come arma fin dall'antichità, ed è sempre stato in continua evoluzione.

---------------

John Deere

PMEmail Poster
Top

 
Betta 53
Inviato il: Sabato, 05-Apr-2014, 20:09
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Cowboy
Messaggi: 112
Utente Nr: 2600
Iscritto il: 13-Feb-2014



Grazie Jhon delle notizie, ma mi chiedevo quali armi usasse Tex prima del 1873, se non ricordo male ne "Il passato di Tex" per la prima volta utilizza un fucile a ripetizione, forse un Henry? e visto la tua ricerca Tiger e gli indiani che ingaggiano duelli contro Tex, che coltelli usano? c'è diversità di coltelli fra le diverse tribù? e il metallo di cui erano fatti come se lo procuravano? Traffico di armi anche per i coltelli? Scusami per le tante domande, ma la tua ricerca mi ha incuriosito. Ciao.
PMEmail Poster
Top

 
L'Ammiraglio
Inviato il: Sabato, 05-Apr-2014, 20:11
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 315
Utente Nr: 314
Iscritto il: 22-Ago-2008



Da giovane invece Tex usava due colt army (almeno secondo Civitelli ne "Il sentiero dei ricordi" e "il duello" e secondo Ticci al primo incontro con Tiger), lo spencer (Galep, Tra due Bandiere, prima dell'henry) e l'henry (Galep, Tra due bandiere, e seguenti durante la guerra civile) nonché lo Yellow boy 1866 (Civitelli e Ticci) . Carson il colt revolving, l'henry e due grisswold&gunnison (almeno da come lo disegna Marcello ne Il Passato di Carson) o due colt Army (Capitanio nel disegno che raffigura il giovane Carson contro Bongo).
PMEmail Poster
Top

 
joe 65
Inviato il: Sabato, 05-Apr-2014, 22:11
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 260
Utente Nr: 1158
Iscritto il: 29-Nov-2010



Argomento interessante John.
Denoto passione nel tuo scritto, sei per caso nel ''campo''?
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

 
John Deere
Inviato il: Sabato, 05-Apr-2014, 23:30
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 238
Utente Nr: 2547
Iscritto il: 02-Gen-2014



@Betta Come ha riportato L'Ammiraglio prima del '73 ovver negli albi non "regolari" Tex usava la colt navy mod. 1858 o new army 1858 che esteticamente sono simili (
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
)

Invece come armi lunghe in certi casi prima lo spencer poi Henry del '60 ma anche lo yellowboy del '66
I coltelli degli indiani che vediamo su Tex sono sicuramente tutti comprati dai bianchi... magari gli indiani potevano averli fatti di roccie accuminate e pietre come anche per i primi tomahawk... ma tutto quello che vedi in metallo è stato importato dai bianchi e probabilmente era tutti praticamente gli stessi. Comunque il coltello Bowie èpiù caratteristico dei Bianchi, gli indiani adoperano anche coltelli più semplici e meno rifiniti.

@ Joe Ho una grande passione per tutto quello che riguarda il West passione e in particolare per le armi, che sono degli autentici capolavori... Non trovando niente nel dettaglio ho pensato di scrivere io una bella "Bibbia" sull'armamento di Tex è stato un lavoro lungo, ho fatto varie ricerche. Comunque non mi definisco proprio nel "campo" poichè sono giovane e ne ho ancora di cose da imparare, l'importante è metterci passione e cercare di fare un buon lavoro.
Sono fecile che sia interessante l'ho fatto apposta per tutti gli utenti e visitatori meno informati sui particolari di Tex, in modo che possano informarsi e togliersi qualche curiosità.
PMEmail Poster
Top

 
Betta 53
Inviato il: Sabato, 05-Apr-2014, 23:41
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Cowboy
Messaggi: 112
Utente Nr: 2600
Iscritto il: 13-Feb-2014



Grazie John, grazie Ammiraglio.
PMEmail Poster
Top

 
L'Ammiraglio
Inviato il: Domenica, 06-Apr-2014, 13:31
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 315
Utente Nr: 314
Iscritto il: 22-Ago-2008



QUOTE (John Deere @ Sabato, 05-Apr-2014, 22:30)
@Betta Come ha riportato L'Ammiraglio prima del '73 ovver negli albi non "regolari" Tex usava la colt navy mod. 1858 o new army 1858 che esteticamente sono simili

Non confondermi le colt con le remington
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Le Colt Navy sono del 1851, le colt Army del 1860. La Remington New Model Army è del 1858 ed è un'arma completamente differente dalle colt.

Per pura fortuna ho trovato un'immagine di tutte e 3 ravvicinate (in ordine colt army, colt navy e remington navy, versione in calibro 36 della army in 44)

Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

 
John Deere
Inviato il: Domenica, 06-Apr-2014, 13:37
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 238
Utente Nr: 2547
Iscritto il: 02-Gen-2014



Lo so la new army '58 mi riferivo alla remington non lo neanche scritto
Comunque nella tua immagine non puoi negare che siano esteticamente simili, non credo che si possano riconoscere da coem sono disegnate su Tex...
PMEmail Poster
Top

 
L'Ammiraglio
Inviato il: Domenica, 06-Apr-2014, 13:57
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 315
Utente Nr: 314
Iscritto il: 22-Ago-2008



Si riconoscono benissimo invece, specie se il disegnatore sa cosa sta disegnando (che poi alcuni disegnatori abbiano "inventato" di sana pianta delle armi, mescolando pezzi di questa o quella, è cosa abbastanza frequente sia nei fumetti che nel cinema che nei videogiochi), se poi per te un'arma a canna ottagonale (la navy) è "simile" ad una canna tonda (la army) tanto vale venirmi a dire che la Glock 17 è "simile" alla Smith&Wesson MP9
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Civitelli, Frisenda, Marcello, Ticci sono solo i primi disegnatori che mi vengono in mente capacissimi di raffigurare l'arma che vogliono (indipendentemente dalla marca) senza alcun errore e facendola distinguere da quelle "simili".

Galeppini stesso, che con le armi era partito molto male agli esordi (Tex aveva una cosa strana che sembrava una colt, si apriva come una Smith&Wesson e presentavala leva di apertura tamburo moderna pur aprendosi frontalmente) in Tra due Bandiere disegna agevolmente remington, colt, griswold gunnison di diversi modelli, e si riconoscono tutti.
PMEmail Poster
Top

 
John Deere
Inviato il: Domenica, 06-Apr-2014, 14:08
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 238
Utente Nr: 2547
Iscritto il: 02-Gen-2014



Purtroppo non ho tutti gli albi di Tex, fin'ora ho visto solo lo Henry del 60 , il colt revolcing carabine e la navy del 51, il resto non l'ho mai visto e ho solo sentito dire, non credevo che stessero li a disegnare anche la canna ottagonale magari la disegnavano solo nei primi piani... comunque buono a sapersi.
PMEmail Poster
Top

 
joe 65
Inviato il: Domenica, 06-Apr-2014, 14:29
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 260
Utente Nr: 1158
Iscritto il: 29-Nov-2010



Non credo che serva essere fiscali al punto da puntualizzare se al posto del winchester hanno realizzato una carabina che somiglia più ad un marlin 444


--------------------
Gunny Bill sarebbe stato fiero del suo allievo. Estraevo e sparavo. Estraevo. Sparavo.
La mano era quasi più veloce dell'intenzione.
PMEmail Poster
Top

 
L'Ammiraglio
Inviato il: Domenica, 06-Apr-2014, 14:40
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 315
Utente Nr: 314
Iscritto il: 22-Ago-2008



Io sono di quelli che ce l'ha su con John Ford perché sui film ambientati nella Guerra Civile mette le colt 1873 e i trapdoor nelle mani dei soldati.
PMEmail Poster
Top

 
joe 65
Inviato il: Domenica, 06-Apr-2014, 15:54
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 260
Utente Nr: 1158
Iscritto il: 29-Nov-2010



Ero arrivato a scrivere ''444'' e mi è partito il messaggio e meno male che non era un colpo...
Dunque stavo dicendo che a volte capita anche a me di accorgermi,riguardo alle armi, dell'incongruenza sul dettaglio o del periodo storico come ambientazione.
Ma questo è dato dal fatto che magari mi interesso di armi e non di altro, dove potrei trovare altri, diciamo, errori o omissioni.
Parlando di film ne ricordo uno per la tv, di qualche anno fa, dove in una Roma risorgimentale tra garibaldini e francesi spuntarono dei Vetterli mod. 70-87.


--------------------
Gunny Bill sarebbe stato fiero del suo allievo. Estraevo e sparavo. Estraevo. Sparavo.
La mano era quasi più veloce dell'intenzione.
PMEmail Poster
Top

 
John Deere
Inviato il: Domenica, 06-Apr-2014, 19:00
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 238
Utente Nr: 2547
Iscritto il: 02-Gen-2014



È sempre stata fatta un po di confusione... e anche in Tex sicuramente.
PMEmail Poster
Top

 
L'Ammiraglio
Inviato il: Domenica, 06-Apr-2014, 19:09
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 315
Utente Nr: 314
Iscritto il: 22-Ago-2008



In Tex l'apice è stato nel numero 16 (il fuoco) quando Tex, sotto la minaccia di una pistola, bluffa dicendo "Mi chiedo come potrete spararmi con una pistola con la sicura abbassata"...i famosissimi revolver con la sicura
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
che fanno il paio con i revolver silenziati di Diabolik.
PMEmail Poster
Top


Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (2) [1] 2  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 2.1519 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]