Pagine : (9) [1] 2 3 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll


 
due
Inviato il: Sabato, 17-Mar-2007, 16:27
Quote Post


"Cacciatore d'Autori"
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 2022
Utente Nr: 20
Iscritto il: 07-Nov-2006



Benvenutissimo!
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
Oltre a Tex hai altri progetti in vista?
PMEmail Poster
Top

 
Mister P
Inviato il: Sabato, 17-Mar-2007, 20:18
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 1319
Utente Nr: 2
Iscritto il: 20-Set-2006



Ciao Tito
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
. Quante storie hai in preparazione, ora?
PMEmail Poster
Top

 
TexFanatico
Inviato il: Lunedì, 19-Mar-2007, 20:19
Quote Post


Il Marshall del forum
****

Gruppo: Marshall
Messaggi: 2343
Utente Nr: 1
Iscritto il: 08-Set-2006



Benvenuto anche da parte mia.

La mia domanda è la seguente:

Dopo aver "assaggiato" vari stili (marvel, topolino, diabolik, Magico Vento, Brad...) come giudichi il tuo approccio con Tex?
PMEmail Poster
Top

 
bressimar
Inviato il: Lunedì, 19-Mar-2007, 20:51
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 817
Utente Nr: 5
Iscritto il: 01-Nov-2006



qual'è il fumetto che fra tutti i personaggi che hai fatto, finora ti ha messo più in difficoltà a essere realizzato?....


--------------------



Barcollo ma non mollo...
PMEmail PosterUsers Website
Top

 
bressimar
Inviato il: Martedì, 20-Mar-2007, 22:32
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 817
Utente Nr: 5
Iscritto il: 01-Nov-2006



tito, per caso sarai a milano a cartoomics nel fine settimana?... se sì, quando?..


--------------------



Barcollo ma non mollo...
PMEmail PosterUsers Website
Top

 
Mister P
Inviato il: Mercoledì, 21-Mar-2007, 23:31
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 1319
Utente Nr: 2
Iscritto il: 20-Set-2006



QUOTE (bressimar @ Martedì, 20-Mar-2007, 19:32)
tito, per caso sarai a milano a cartoomics nel fine settimana?... se sì, quando?..

Cerchi d'accalappiarli tutti, eh
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
?
PMEmail Poster
Top

 
Tito
Inviato il: Giovedì, 22-Mar-2007, 19:23
Quote Post


Autore di Tex!
*

Gruppo: Autori TexWiller
Messaggi: 82
Utente Nr: 64
Iscritto il: 17-Mar-2007



Santi numi! Addirittura "moderatore?! E di cosa, ma come?

Seriamente, per il momento mi sembra troppo presto per partecipare a un forum su Tex come autore. Di mio non si è letto ancora nulla, anche se ormai il conto alla rovescia si avvicina allo zero.
Vorrei che fosse il mio lavoro a parlare per me, prima. E dopo, casomai, io per lui.
Certo, per rispondere a una delle domande, Tex è il più grosso e complesso impegno che io abbia maia affrontato. Mi hanno sostenuto la passione, la fiducia da parte dell'editore e una certa ostinazione.
Ripeto, ancora una volta: non aspettatevi nulla. Niente attese esagerate. Non sono il nuovo sceriffo arrivato in città. Al limite, un vicesceriffo che ha ancora molto da imparare.
A Cartoomics ci sarò, sabato, credo a partire dalle quattro. Se qualcuno sa che faccia ho, mi venga pure a tirare per la giacchetta...

Ciao
Tito
PMEmail Poster
Top

 
bressimar
Inviato il: Giovedì, 22-Mar-2007, 20:41
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 817
Utente Nr: 5
Iscritto il: 01-Nov-2006



QUOTE (Mister P @ Mercoledì, 21-Mar-2007, 20:31)
QUOTE (bressimar @ Martedì, 20-Mar-2007, 19:32)
tito, per caso sarai a milano a cartoomics nel fine settimana?... se sì, quando?..

Cerchi d'accalappiarli tutti, eh
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
?

esatto
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
grande tito.
PMEmail PosterUsers Website
Top

 
TexFanatico
Inviato il: Giovedì, 22-Mar-2007, 21:20
Quote Post


Il Marshall del forum
****

Gruppo: Marshall
Messaggi: 2343
Utente Nr: 1
Iscritto il: 08-Set-2006



Come prima cosa grazie d'aver risposto "presente"
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Poi:

Moderatore della tua sezione in quanto reputo giusto che ogni autore possa tenere decente la sua sezione (nel, per il momento nullo, caso in cui dovessero crearsi problemi). Logicamente essendo gente che s'iscrive sul forum siamo tutti coscienti che ci sono discussioni e giudizi, quindi l'unica cosa è di non cancellare quanto non sia di gradimento perchè "contrario", ma non penso sia il caso
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



Per la tua "reticenza" in quanto non ancora completamente approdato in Tex... già il fatto che tu debba scrivere una storia (ho letto il Maxi Diabolik) è qualcosa, e dato che sei nuovo è sicuro che desti molta attenzione
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



Per imparare... bhè... di sicuro nel forum si aprirà come sempre una discussione sugli albi appena usciti (e non solo), quindi ci sarà un po' l'analisi del tuo lavoro
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!







Nella tua risposta parli d'ostinazione... di che genere? Ti ostini a perseverare malgrado difficoltà che nascono a dover "trattare" con Tex? Se si, puoi dare un esempio o è ancora tutto Top Secret sino all'uscita in edicola il 7.04.2007?
PMEmail Poster
Top

 
Tito
Inviato il: Giovedì, 22-Mar-2007, 21:43
Quote Post


Autore di Tex!
*

Gruppo: Autori TexWiller
Messaggi: 82
Utente Nr: 64
Iscritto il: 17-Mar-2007



Semplicemente, sono stato abbastanza ostinato da non fermarmi alla prima difficoltà. E neanche alla seconda.

Però non intervenivo per dire questo, ma per spiegarvi che non credo di sapere fare il moderatore. E penso di essere troppo coinvolto in prima persona per poterlo fare.
Inoltre, ripeto, per varie ragioni - anche di tempo, certo: sto lavorando per voi! - non so quanto riuscirò a intervenire qui.
Oggi è stata una giornata abbastanza tranquilla, con un po' di tempo libero. Ma già domani...

Ciao
Tito
PMEmail Poster
Top

 
due
Inviato il: Giovedì, 22-Mar-2007, 21:59
Quote Post


"Cacciatore d'Autori"
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 2022
Utente Nr: 20
Iscritto il: 07-Nov-2006



Saremo felici di averti fra noi quanto puoi!
PMEmail Poster
Top

 
Mister P
Inviato il: Giovedì, 22-Mar-2007, 23:51
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 1319
Utente Nr: 2
Iscritto il: 20-Set-2006



Don't worry, Tito, dovrai moderare solo se comincia una gazzarra in questa sezione
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
. Per il resto, si tratta solo di discussioni sulle tue storie e domande a te
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
.
PMEmail Poster
Top

 
due
Inviato il: Venerdì, 23-Mar-2007, 19:11
Quote Post


"Cacciatore d'Autori"
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 2022
Utente Nr: 20
Iscritto il: 07-Nov-2006



Intervista pubblicata sul sito "
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
"



Il famoso sceneggiatore ci racconta i suoi ultimi progetti
Grazie ad un insperato incontro a Mantovacomics 2007 abbiamo avuto la fortuna di poter rivolgere alcune domande a Tito Faraci, sceneggiatore (tra gli altri) di Topolino, Diabolik, Dylan Dog e Tex. Oltre a parlare dei suoi ultimi lavori (alcuni dei quali di respiro internazionale) e dei suoi progetti futuri, Tito ci ha dato la possibilità di capire meglio il dietro le quinte del mondo del fumetto, raccontandoci la sua esperienza lavorativa e i rapporti con varie case editrici. Infine, abbiamo scoperto che ha una grande passione per la letteratura, e specialmente per alcuni generi...


Cosa ci puoi dire sui tuoi ultimi lavori basati su personaggi Marvel, come "L’Uomo Ragno: Il segreto del vetro" e "Devil e Capitan America: Doppia morte"?
Il mondo del fumetto italiano vede un interscambio continuo di idee, di informazioni e anche di autori tra case editrici ed ambienti diversi. Ad esempio io ho iniziato lavorando in Disney, ma sono sempre stato in contatto con chi lavorava in Bonelli e con Panini comics. Quindi nel mondo del fumetto italiano, dove tutti si conoscono, c’è una volontà di fare delle cose insieme, di non trovarsi con delle barricate contrapposte. Questa è una cosa estremamente importante, che ha portato anche ai progetti a cui ho lavorato. L’idea è nata proprio parlando in una fiera, mi ricordo che eravamo un gruppetto di persone, Cavazzano (disegnatore del segreto del vetro, nota mia) non c’era, ed è venuta fuori questa idea dell’Uomo Ragno a Venezia. E’ stato un primo progetto in cui il personaggio è stato “piegato” alla volontà di fare qualcosa con stile “italiano”, diverso da quello con cui siamo abituati a vedere il personaggio, fatto di storie brevi e con un grosso elemento umoristico, che testimonia la forte interpretazione autoriale della storia. La stessa cosa è accaduta nel recente Doppia Morte, con Capitan America e Devil, solo che in questo caso io e Claudio Villa (che l’ha splendidamente disegnato) abbiamo fatto in modo di avvicinarci di più alle esigenze del mercato straniero. Penso sinceramente che, benchè esprima la cifra stilistica mia e di Claudio Villa in maniera compiuta, Doppia Morte sia un albo che potrebbe uscire tranquillamente sul mercato americano (e lo farà), anche in quanto ambientato a New York e inserito nella continuity dei personaggi, con comprimari storici e nemici che fanno “sentire” il mondo supereroistico che sta attorno alla storia. Per quanto riguarda la direzione del dove stanno andando progetti di questo tipo, posso dire che sicuramente ci sarà un seguito: so che il mio amico Francesco Artibani sta lavorando ad un paio di miniserie, e una cosa di cui sono molto orgoglioso è stata proprio di lavorare in questa fase “preliminare” del progetto. Sono convinto che ci sarà una crescita di questa cosa, non so in che direzione andrà, però se ci sarà bisogno saremo tutti pronti.

Quali altri progetti stai curando al momento? Cosa uscirà prossimamente di tuo?
Adesso sto vivendo un momento di svolta per la mia carriera, il passaggio alle fila degli autori di Tex. Sto scrivendo parecchio, ad aprile e a maggio usciranno due albi che costituiscono una storia unica, disegnati da José Ortiz, c’è una storia in mano ai fratelli Cestaro (Raul e Gianluca, nota mia) e molte altre cose che vedranno la luce prossimamente, in totale sto lavorando su cinque nuove storie di Tex, e nessuna di esse dura meno di 220 pagine. Questo vuol dire che la mia giornata di lavoro oggi è mediamente dedicata solo a Tex. E’ un impegno importante, a cui dedico molta attenzione. Resta un pò di spazio anche per altre cose ovviamente, ho appena scritto una storia di Dylan Dog che uscirà per un’operazione speciale su cui voglio lasciare un pò di mistero, posso solo dire che sarà una storia un pò insolita con un disegnatore un pò insolito, di cui non posso fare il nome. Naturalmente, proseguo a lavorare su Diabolik, questo è il mio impegno più costante, visto che praticamente ogni mese vengo coinvolto nelle storie di Diabolik, se non come sceneggiatore almeno come collaboratore/consulente per i soggetti. E poi ho altri due progetti, uno appena finito e uno nelle prime fasi di realizzazione: sono due speciali su Brad Barron (personaggio di una miniserie Bonelli, nota mia) che potrei definire “due miniserie in un colpo unico”, perchè saranno speciali di 240 pagine l’uno, quindi saranno 2 graphic novel di ampio respiro dedicate a questo personaggio. Oltre a questo, mi piacerebbe continuare con la “tradizione” di scrivere almeno una storia di Topolino all’anno, seguendo il mio percorso personale di autore sul personaggio, anche se mi piacerebbe portarle a due...

Visto che collabori con diverse realtà editoriali, hai mai avuto problemi dal punto di vista del copyright, dei diritti delle tue storie?
Io ho un rapporto molto sereno con le persone con cui lavoro, e mi sono sempre trovato bene con le varie case editrici. Credo di essere fortunato, nel senso che le persone con cui lavoro hanno con me un’intesa che va oltre il semplice rapporto lavorativo. E’ chiaro che un autore deve essere cosciente della direzione in cui va ogni casa editrice, il che si traduce in rispetto non solo della “casa madre”, ma anche delle aspettative dei lettori, di quel “binario” che permette al lettore di trovarsi in un ambiente familiare, di non essere spaesato, di riconoscere quello che sta leggendo e non essere deluso. Io li chiamo “binari” perchè non li vedo come gabbie, cioè come una costrizione negativa; sono piuttosto cose che permettono di incanalare la creatività, di dare una direzione e quindi anche di fare un viaggio, di andare lontano. Ho comunque massimo rispetto per chi sente queste indicazioni più come una costrizione vera e propria, e quindi magari si rivolge ad altre strade, come quella del fumetto autoriale. Io sono arrivato in maniera naturale a scrivere come faccio adesso, non per costrizione, la mia maniera di avere maggiore libertà è la possibilità di poter lavorare con vari personaggi e situazioni anche all’interno della stessa casa editrice, sperimentando varie realtà narrative.

Quali sono le tue fonti di ispirazione? Cosa leggi?
Questa è una cosa che ultimamente mi chiedono spesso, evidentemente c’è un interesse per questo argomento... La lettura per me è una parte importante del lavoro, non che sia un obbligo (per me è un immenso piacere), quindi leggo molti fumetti (tengo tutte le serie per cui lavoro!), abitudine che ho da sempre. Oltre a questo, sono un grosso appassionato di fumetto americano, di solito me li faccio tenere in fumetteria per un pò e poi li leggo tutti assieme, leggo tutti i fumetti della Marvel (!!!! nota mia), e moltissime cose del panorama americano. Oltre a questo leggo moltissima narrativa, sono molto appassionato della un tempo disprezzata e oggi forse un pò sopravvalutata “letteratura di genere” o “pulp”, che spazia dal noir e hard-boiled, che a me sono molto cari, alla fantascienza, all’horror e ai thriller. Diciamo che sono molto interessato a come si evolve la letteratura di genere, in particolare quella americana, ma non solo.


di Massimo Miato
PMEmail Poster
Top

 
Mister P
Inviato il: Sabato, 24-Mar-2007, 16:59
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 1319
Utente Nr: 2
Iscritto il: 20-Set-2006



Bell'intervista. Riguardo l'ultima affermazione, quella sulle tue letture preferite, non hai citato il western. Hai autori che t'interessano?
PMEmail Poster
Top

 
Tito
Inviato il: Lunedì, 26-Mar-2007, 19:38
Quote Post


Autore di Tex!
*

Gruppo: Autori TexWiller
Messaggi: 82
Utente Nr: 64
Iscritto il: 17-Mar-2007



Questa intervista risponde anche a un po' di vostre domande.
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!

Così rimedio al fatto che qui intevengo e interverrò di rado.

Di romanzi western ne escono ben pochi, e mi viene da pensare che anche in America la produzione oggi sia scarsa. Peccato, vorrei sbagliarmi. Il western migliore che ho letto negli ultini anni è italiano: Antracite, di Valerio Evangelisti.
Tracce di western comunque restano in molta letteratura pulp americana. Basti pensare a Lansdale (fra l'altro, sceneggiatore di fumetti horror-western). Il suo "Tramonto e polvere", che ha protagonista una donna sceriffo (!), è un ottimo esempio in questo senso.
In ogni caso, per Tex i miei riferimenti vanno cercati altrove.

Ciao
Tito
PMEmail Poster
Top


Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (9) [1] 2 3 ... Ultima » Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.4834 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]